ROSTOCK 2015: CHE GRANDE ITALTUFFI!

Un campionato Europeo Indoor per l'Italtuffi da incorniciare!

Gli Europei si chiudono quindi con le tre medaglie d’oro di Tania Cagnotto e la medaglia di bronzo di Noemi Batki, nonché con un paio di quarti e quinti posti molto soddisfacenti e con quasi tutte le finali centrate dai nostri atleti. Ora la strada porta agli Assoluti estivi e poi ai mondiali di Kazan, che rilascerà dodici pass per disciplina (tre per i sincro) per le Olimpiadi!

La prima medaglia dell'Italia a Rostock 2015 ha la faccia di Noemi Batki. L'azzurra (qui nella foto) è terza dalla piattaforma con 323.30 punti, con una seconda parte di gara in crescendo che l'ha portata a sfiorare il primo posto.

Nella finale da 1mt un bel 5° posto per Giovanni Tocci e 11° posto per Andrea Chiarabini.

 Seconda medaglia e prima d'oro personale di questo Europeo per Tania Cagnotto che vince per la sesta volta gli Europei da 1 metro e Elena Bertocchi festeggia con il quarto posto l'esordio tra i senior.

Francesco Dell'Uomo e Maicol Verzotto nel sincro migliorano il punteggio di Berlino 2014 ma non confermano il quarto posto di Rostock 2013. Nella piattaforma sincro sono sesti con 389.28, a dieci punti dal loro record. "E' il nostro miglior punteggio dell'anno - dice Maicol - e siamo abbastanza soddisfatti. Anche nei 10 metri singolo i due azzurri non possono rammaricarsi troppo. Soltanto un errore a testa in finale.

 

Terza medaglia (anche questa d'oro!) dell'Italia alla Naptun di Rostock per il sincro di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, campionesse per la settima volta consecutiva. Vincono la finale del trampolino da tre metri sincro con 313.08 punti. Sette ori su sette, dal 2009 ad oggi ai campionati europei di tuffi!

 

Quarta medaglia di squadra e per Tania Cagnotto terza d'oro personale in questa manifestazione per la campionessa bolzanina che vince la finale del trampolino dei tre metri con 350.20 e si qualifica per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. E’ la sua diciassettesima medaglia d’oro agli Europei (qui nella foto la significativa premiazione da parte di Klaus Dibiasi). Applausi meritati anche per Francesca Dallapè, per un bellissimo quarto posto, il suo miglior piazzamento e punteggio in una manifestazione importante come gli Europei.

 

Un po' di campanilismo e di sano orgoglio, e i complimenti li vogliamo fare anche al nostro Manuel Gnicchi, il fisioterapista che ha seguito questo squadrone nella trasferta tedesca, e alle cui cure sono stati affidati i muscoli di questi campioni!

 

BRAVISSIMI RAGAZZI!!

 ROSTOCK 2015: CHE GRANDE ITALTUFFI!
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di piĆ¹ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi