Diadinamica

La terapia sfrutta correnti elettriche diadinamiche, ovvero onde con impulsi unidirezionali positivi che agiscono con effetto principalmente analgesico. Il trattamento prevede l’applicazione locale di elettrodi, le cui dimensioni variano in relazione alla zona da trattare.

Le correnti diadinamiche sono regolate in base alle sensazioni del paziente (appena percettibile) e la seduta dura 20 minuti.

Indicazioni:

nevriti (sciatalgie, ernie cervicali, sindromi da compressione), tendiniti (gomito, polso, spalle, ginocchio e caviglia), dolori muscolari e traumi articolari, artropatie acute e croniche

Controindicazioni:

  • pazienti portatori di pace-maker
  • donne in gravidanza
  • pazienti affetti da patologie cutanee superficiali
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di pi├╣ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi